Un unico interlocutore per tutti i problemi di Salute e Sicurezza sul Lavoro

Campi elettromagnetici: Valutazione dei Rischi

campi elettromagnetici

Campi Elettromagnetici: Direttiva 2013/35/UE

Con Decreto Legislativo n.159 del 1 agosto 2016, che modifica il D.Lgs. 81/08, viene data attuazione alla Direttiva 2013/35/UE sulle disposizioni minime di sicurezza e di salute relative all’esposizione dei lavoratori ai rischi derivanti dalla esposizione a campi elettromagnetici.
Le nuove norme sono in vigore dal 2 Settembre 2016, e fissano i requisiti minimi per la protezione dei lavoratori contro i rischi per la salute e la sicurezza derivanti dall’esposizione ai campi elettromagnetici (da 0 Hz a 300 GHz) e per la protezione dai rischi per la salute e la sicurezza dei lavoratori dovuti agli effetti biofisici diretti e agli effetti indiretti noti.
I Valori limite di esposizione (VLE) ai riguardano le relazioni scientificamente accertate tra effetti biofisici diretti a breve termine ed esposizione ai campi elettromagnetici, mentre resta al momento esclusa la protezione da eventuali effetti a lungo termine e ai rischi risultanti dal contatto con i conduttori in tensione. E’ stato aggiunto anche un riferimento al personale che lavora presso impianti militari operativi o impegnati in attività militari, ivi comprese esercitazioni militari internazionali congiunte.

Euronormaeffettua la valutazione dei rischi da esposizione a Campi Elettromagnetici secondo le nuove procedure in vigore dal 2 Settembre 2016, in applicazione della Direttiva 2013/35/UE.
Per informazioni: CEM